Squilibrio ormonale nelle donne - segni, sintomi e trattamento




Credito: BSIP / Getty Images

Quando pensiamo a uno squilibrio ormonale possiamo ricordare un brutto attacco di sindrome premestruale o immaginare i sintomi della menopausa, ma c'è molto di più che sbalzi d'umore e vampate di calore.

ricetta base pasta biscotto uk

Gli ormoni sono una parte essenziale di noi; inviati chimici responsabili di un'incredibile serie di funzioni e processi fisici, sessuali, mentali ed emotivi. Quando gli ormoni funzionano bene, i nostri corpi e le nostre menti prosperano, ma uno squilibrio può causare problemi di salute sia cronici che acuti.

I sintomi di uno squilibrio ormonale sono di ampia portata e possono manifestarsi a qualsiasi età, quindi se hai notato cambiamenti nella pressione sanguigna, nel ciclo mestruale, nel sonno, nel peso, nell'umore o nella salute generale o se senti che qualcosa non funziona colpisci o semplicemente non ti senti bene, vale la pena parlare delle tue preoccupazioni con un medico.



Se sospetti di avere uno squilibrio ormonale, ecco alcuni dei segni da tenere in considerazione e cosa aspettarti da una diagnosi e da un trattamento.




Che cos'è uno squilibrio ormonale?

Gli ormoni sono prodotti dalle ghiandole endocrine del corpo. Queste ghiandole comprendono l'ipofisi e l'ipofisi (presenti nel cervello), la tiroide (nel collo), le ghiandole surrenali (situate sopra i reni), il pancreas (nell'addome) e le ovaie. Gli ormoni hanno un impatto su molteplici aspetti della funzione corporea e svolgono un ruolo - tra l'altro - nella crescita, nella fame, nel peso e nella riproduzione, nonché negli stati d'animo e nella nostra capacità di far fronte allo stress.

Mentre le donne possono aspettarsi fluttuazioni ormonali per tutta la vita - periodi, gravidanza e menopausa sono tre esempi principali - uno squilibrio ormonale si verifica quando le ghiandole endocrine smettono di funzionare correttamente o quando c'è troppo poco o troppo di uno o più ormoni. Le conseguenze possono variare da irritante, angosciante, pericoloso per la vita.

Il dottor Nyjon Eccles, uno dei principali medici di medicina integrata ed esperto di medicina naturale, gestisce la Natural Doctor Clinic a Londra.

Spiega uno squilibrio ormonale come 'dove uno o più ormoni del corpo non sono in equilibrio con la loro coppia ormonale. Ad esempio, in una donna, l'estrogeno può essere troppo alto per il livello di progesterone [questo è noto come dominio degli estrogeni]. Questo può essere visto comunemente nelle donne in menopausa o in perimenopausa, ma è spesso il caso di molte donne che soffrono di PMT. '




Credito: Tara Moore / Getty Images




Cosa causa uno squilibrio ormonale?

Esistono vari fattori che possono causare uno squilibrio ormonale, tra cui malattie come la tiroide o altre condizioni della ghiandola endocrina, diabete, disturbi alimentari, trattamento del cancro, terapia ormonale, tossine ambientali, una dieta povera dal punto di vista nutrizionale e ricca di cibi raffinati, e alcuni farmaci.

Per le donne, uno squilibrio ormonale si verifica spesso in relazione al sistema riproduttivo femminile: sindrome dell'ovaio policistico (PCOS), pillole anticoncezionali, gravidanza, allattamento, isterectomia e menopausa possono causare problemi.

'Potrebbe esserci una tendenza genetica', afferma il Dr. Eccles, 'ma più comunemente uno squilibrio è legato allo stile di vita e a stili di vita meno sani che sono più spesso associati alla disregolazione ormonale [squilibrio ormonale].'




Quali sono i sintomi di uno squilibrio ormonale nelle donne?

'Questi possono variare notevolmente', spiega il Dr. Eccles, 'ma includono quanto segue: vampate di calore, secchezza vaginale, sanguinamento irregolare, alterazioni fibrocistiche del seno, aumento di peso, ritenzione di liquidi, secchezza della cute e dei capelli, perdita di capelli, ansia, irritabilità , sbalzi d'umore, insonnia, mal di testa, tenerezza del seno, pensiero nebbioso, dolori articolari, perdita della libido e difficoltà a raggiungere l'orgasmo. '

Acne, depressione, affaticamento, irsutismo (eccessivo pelo sul viso o sul corpo), aumento della sete, emicrania, infertilità, periodi irregolari, perdita di mestruazioni (amenorrea), sudorazione notturna, dolore durante il sesso, scarsa memoria e una faccia gonfia indicativo di uno squilibrio ormonale.




Come si trova uno squilibrio ormonale?

Per rilevare uno squilibrio ormonale 'il modo migliore è mediante analisi del sangue o delle urine', afferma il dottor Eccles. 'In alcune circostanze può essere utile anche testare i livelli ormonali nella saliva', aggiungendo che 'se i test sono eseguiti in una donna in pre-menopausa, anche la tempistica del test è importante.'

Il tuo medico può anche offrire un esame pelvico, che può includere un test di sbavatura o fare riferimento a un'ecografia per raccogliere immagini dell'ipofisi o della tiroide, delle ovaie o dell'utero. Altre tecniche di rilevamento includono biopsie, scansioni MRI e raggi X.

Sono disponibili kit di test domestici che misurano gli ormoni attraverso la saliva o campioni di sangue. Questi possono essere costosi, quindi vale la pena parlare prima con il tuo medico di famiglia, che dovrebbe essere in grado di determinare quali test specifici sono necessari e quali test possono essere condotti sul SSN.




Qual è il modo migliore per curare dal punto di vista medico uno squilibrio ormonale?

Come viene trattato uno squilibrio ormonale dipende dalle condizioni e dal medico. Le opzioni includono farmaci, creme, pessari, terapia ormonale sostitutiva con pillola e ormone (TOS).

I farmaci regolari per la terapia ormonale sostitutiva contengono ormoni sintetici ma ci sono opzioni naturali. Come esperto di medicina naturale, il dottor Eccles ritiene che 'il modo migliore sia usare ormoni bio-identici poiché questi non sembrano avere i lati negativi e i rischi a lungo termine che possiamo vedere con gli ormoni sintetici'.

Mentre molti di noi preferiscono metodi naturali e alcuni giurano su di loro, la giuria è ancora fuori per la loro efficacia. Il SSN attualmente non offre terapia ormonale bio-identica, affermando che 'non si sa quanto siano efficaci nel ridurre i sintomi della menopausa'.




Credito: Dougal Waters / Getty Images




Rimedi naturali e cambiamenti nello stile di vita che possono aiutare uno squilibrio ormonale

Se segui il percorso olistico 'gli ormoni bio-identici sono i migliori e funzionano più rapidamente', afferma il dottor Eccles. Gli ormoni bio-identici sono descritti dalla Harvard Medical School come 'ormoni prodotti da una sostanza chimica vegetale estratta da igname e soia [che] sono identici nella struttura molecolare agli ormoni che le donne producono nei loro corpi'.

Come la TOS, gli ormoni bio-identici si presentano sotto forma di farmaci, come compresse e creme e gel che un medico prescriverà una combinazione di. 'Questa forma di trattamento deve essere sempre monitorata da un medico esperto per ottenere i livelli ormonali giusti per ogni individuo, nonché test per monitorare i livelli di trattamento', consiglia il dottor Eccles.

Se i tuoi sintomi non sono troppo gravi, un semplice cambiamento nella dieta può aiutare: prova a mangiare meno carne e latticini e più alimenti fitoestrogeni a base vegetale come mandorle, semi di lino, lenticchie, avena, semi di sesamo, semi di soia, tofu e noci . Dopo essere stato testato per lo squilibrio ormonale, alcune donne scoprono di avere una tiroide leggermente mal funzionante - in tal caso, afferma il dott. Eccles, 'alcuni nutrienti in forma di integratore' saranno sufficienti per sostenere la tiroide.

Mentre molte donne hanno riportato risultati positivi dall'uso di prodotti naturali 'naturali' non significa necessariamente sicuri, e alcuni rimedi complementari da banco come l'erba di San Giovanni possono interagire negativamente con determinati medicinali. Il SSN non offre né raccomanda la terapia ormonale bio-identica, quindi è una scelta personale. Se scegli di andare avanti con alternative naturali alla terapia ormonale sostitutiva, trova un professionista affermato che sarà in grado di fornire dosi su misura.

Altri cambiamenti nello stile di vita che aiutano a bilanciare gli ormoni includono una dieta bilanciata ricca di fibre e povera di zuccheri che contiene grassi sani come olio d'oliva, noci, salmone e avocado; bere meno alcol e più tè verde; perdere peso; esercitare e ridurre i livelli di stress (lo yoga è particolarmente buono); e smettere di fumare.

Per trattare sintomi particolari come secchezza vaginale, utilizzare un lubrificante (disponibile senza prescrizione medica). Se soffri di vampate di calore, evita sostanze scatenanti come alcol e cibi piccanti.

Lettura Successiva

Dieta senza latte