Segni e sintomi iniziali di un aborto spontaneo - tutto ciò che devi sapere



JGI / Jamie Grill / Getty

Un aborto precoce si verifica quando una donna incinta abusa in qualsiasi momento durante le prime 12 settimane di gravidanza. Ecco alcuni dei primi segni e sintomi di un aborto spontaneo da tenere in considerazione.

Quando sei incinta, la tua priorità numero uno è, ovviamente, la sicurezza del tuo bambino non ancora nato e potresti voler essere consapevole dei primi segni e sintomi di un aborto spontaneo.

Qui copriamo i primi segni e sintomi di un aborto spontaneo, le cause dell'aborto spontaneo, cosa fare se pensi di avere un aborto spontaneo e come affrontarlo dopo aver subito un aborto spontaneo.



Quando si discute di aborto spontaneo, si possono sentire i termini 'aborto precoce' e 'aborto tardivo' ma chiedersi cosa significhi esattamente questo. Qui scoprirai la differenza tra i due e imparerai i primi segni e sintomi di un aborto spontaneo.



Che cos'è un aborto precoce?

Un aborto precoce è tutto ciò che accade nelle prime 12/13 settimane di gravidanza. I primi segni e sintomi di un aborto possono essere fonte di confusione per le future mamme. Con il 50% delle gravidanze che terminano nelle prime due settimane, a volte questi segni e sintomi possono essere del tutto sfuggiti.



Fonte immagine / Getty



Quanto sono comuni gli aborti precoci?

Purtroppo gli aborti precoci sono molto più comuni di quanto si possa pensare. Si ritiene che fino al 50% delle uova fecondate non riesca a superare la prima e la seconda settimana di gravidanza.

Spesso le donne non sanno nemmeno di essere incinta durante un aborto precoce, poiché non hanno ancora effettuato un test di gravidanza, quindi potresti non notare nemmeno questi primi segni e sintomi di un aborto spontaneo.

Dopo che un test di gravidanza ha dimostrato di essere positivo tra il 10-20% delle gravidanze si conclude ancora con un aborto spontaneo, la maggior parte delle quali si verifica nelle prime 12 settimane (primo trimestre).

In questa fase della gravidanza è importante avere qualche idea dei primi segni e sintomi di un aborto.



Che cos'è un aborto tardivo?



L'aborto tardivo è tutto ciò che accade tra le 14 e le 24 settimane di gravidanza ed è anche chiamato aborto spontaneo nel secondo trimestre. Questo è diverso da un parto morto che è nel terzo trimestre.

idee per il pranzo a basso contenuto calorico sotto le 200 calorie


Quanto sono comuni gli aborti tardivi?

Di tutti gli aborti, circa l'1-2% si verifica nella fase 'tardiva' o nel secondo trimestre. In genere si considera che una volta che il bambino ha superato lo stadio di 12 settimane si trova in una zona 'più sicura'.



Che cos'è un aborto minacciato?

A volte una donna sperimenterà i sintomi di sanguinamento e crampi periodici per diversi giorni, ma ciò non significa sempre che si stia verificando un aborto spontaneo.

Con un aborto minacciato questi sintomi possono manifestarsi ma la gravidanza può continuare normalmente.



GOLFX / Getty



Quali sono i primi segni e sintomi di un aborto?

I primi segni e sintomi più comuni di un aborto sono sanguinamento vaginale e crampi allo stomaco. Altri includono:

  • Sanguinamento vaginale che può essere qualsiasi cosa, da un leggero spotting ad un forte sanguinamento, forse con alcuni coaguli di sangue. Può anche essere uno scarico brunastro o rosso sangue brillante.
  • Forti dolori crampi di tipo mestruale sono anche un segno comune che potrebbe verificarsi un aborto spontaneo.
  • Il SSN raccomanda inoltre alle mamme di prestare attenzione allo scarico di liquido dalla vagina o allo scarico dei tessuti.
  • I sintomi della gravidanza, come la tenerezza al seno o la nausea mattutina, possono attenuarsi se li hai sperimentati fino a quel momento.

Kate Pinney, un'ostetrica della piccola organizzazione benefica di Tommy, dice; 'È possibile avere qualche spotting all'inizio della gravidanza, in genere circa 3-5 settimane, di solito quando il prossimo periodo sarebbe dovuto, questo è chiamato sanguinamento dell'impianto, tuttavia si consiglia di rivedere qualsiasi sanguinamento in gravidanza per garantire non ci sono preoccupazioni. '



Cosa devo fare se ho segni e sintomi precoci di un aborto?

Se inizi a sperimentare sanguinamenti prolungati o forti dolori addominali e alla schiena durante la gravidanza, dovresti chiamare il tuo medico di famiglia o la tua EPU (unità di gravidanza precoce) in ospedale.

Questi servizi hanno numeri fuori orario che puoi chiamare anche se sei preoccupato.

Tuttavia, come dice Kate; 'Se purtroppo una mamma abusa di errori non c'è niente che possa fare per impedirlo.'



Come faccio a sapere se ho avuto un aborto?

Alcuni aborti spontanei vengono rilevati solo durante l'ecografia della gravidanza di routine quando l'infermiera troverà un sacco di embrioni vuoto - questo può essere noto come aborto spontaneo mancato o silenzioso.

Se sei ricoverato in ospedale con sintomi di aborto spontaneo a volte non possono sempre dirti subito se hai perso il bambino.

Potrebbero rimandarti a casa e chiederti di tornare in ospedale un paio di settimane dopo per controllare con un'ecografia.



Perché ho avuto un aborto?

Gli aborti spontanei possono verificarsi per una serie di motivi, ma fondamentalmente l'embrione non si sviluppa nell'utero come dovrebbe essere.

Ciò è dovuto principalmente a problemi cromosomici - ad esempio, troppi o troppo pochi cromosomi (gli embrioni umani hanno bisogno di 23 da papà e 23 da mamma) causerebbero un aborto spontaneo.

Gli studi ora suggeriscono che più vecchio è lo sperma di un uomo, più un feto è vulnerabile ad avere problemi cromosomici come la sindrome di Down.

Ma ricorda che gli aborti ricorrenti (cioè 3 o più) sono rari, colpiscono circa l'1% delle coppie che cercano di concepire.



Cosa può causare un aborto?



Westend61 / Getty

Esistono molte potenziali cause di aborto spontaneo:

  • Ovulo rovinato - Questo è quando un uovo fecondato non si sviluppa come dovrebbe.
  • Fattori genetici - Circa la metà di tutti gli aborti spontanei è causata dal fatto che il bambino non si sviluppa normalmente e quindi non può sopravvivere.
  • Malattia della madre - Se si ottiene una temperatura molto alta in gravidanza, può essere pericoloso, così come alcune malattie e infezioni, come il morbillo tedesco. Tuttavia, infezioni minori come tosse e raffreddore non sono dannose.
  • Squilibrio ormonale - Potresti trovare più difficile concepire se hai periodi irregolari e potresti avere maggiori probabilità di abortire.
  • Problemi di placenta - se hai problemi di afflusso di sangue alla placenta, al tuo bambino può mancare il nutrimento e la gravidanza può abortire.
  • Problemi all'utero: la cervice può essere debole e aperta troppo presto, causando un aborto spontaneo. Questo può essere corretto nelle future gravidanze. A volte il tuo grembo può avere una forma insolita e impedire al tuo bambino di crescere correttamente o che i fibromi di grandi dimensioni (escrescenze) nell'utero possono causare aborti spontanei.
  • Gravidanza ectopica: colpisce una gravidanza su 100 ed è quando l'embrione si sviluppa in una delle tube di Falloppio o altrove al di fuori dell'utero. Questo può essere rischioso per la madre poiché il suo tubo può esplodere e la gravidanza termina.


Cosa posso fare per ridurre il rischio di aborto spontaneo?

La maggior parte degli aborti spontanei è assolutamente inevitabile e la madre non è in grado di influenzare l'esito della situazione. Tuttavia, vale la pena pensare ai seguenti fattori quando si tenta di rimanere di nuovo incinta.

torta a base di prugne fresche

Dice Kate per beneficenza di Tommy; 'Seguire i consigli di routine sulla gravidanza precoce può ridurre le possibilità di aborto spontaneo, ad esempio prendendo un integratore di acido folico, idealmente da prima di concepire fino almeno alla fine del primo trimestre.

'Inoltre, prendersi cura di se stessi e condurre uno stile di vita sano che includa la gestione del peso corporeo per mantenere un BMI normale, se possibile, seguire una dieta equilibrata con molta frutta e verdura, fare qualche esercizio fisico regolare e non fumare.

'Comunque molte donne che fanno aborto spontaneo prendono tutti questi consigli, sfortunatamente è qualcosa su cui le donne in gran parte non hanno il controllo.'

Tommy consiglia a tutte le future mamme di fare quanto segue durante la gravidanza:

  • Non fumare: può influire sulla crescita del bambino e sulla salute della placenta.
  • Droghe e alcol sono anche legati a un aumento delle complicanze.
  • Segnala immediatamente sanguinamenti o dolori addominali anomali.
  • Evita il rischio di infezioni - come la salmonella (da uova crude) e la listeria (da formaggi non pastorizzati).
  • Vai a tutti gli appuntamenti prenatali: il monitoraggio può rilevare i problemi in anticipo.
  • Fai attenzione ai movimenti del tuo bambino: se rallentano notevolmente, chiedi subito consiglio all'ostetrica o all'unità di maternità.
  • Parla con la tua ostetrica dei fattori di rischio per il parto morto. Se sei a rischio più elevato, le cure in gravidanza dovrebbero tenerne conto.


Il mio medico può indagare sulla causa del mio aborto precoce?

Kate Pinney, ostetrica, dice; 'Purtroppo molte donne non ricevono mai una risposta sul motivo per cui hanno abortito. Nel sistema sanitario nazionale le donne devono normalmente subire tre aborti consecutivi prima di svolgere le indagini complete. '

'Ma se i tuoi aborti spontanei sono tutti nel primo trimestre, potresti dover subire tre di seguito prima che tu e il tuo partner vi vengano sottoposti per i test.'

Ruth Bender Atik di The Miscarriage Association spiega che 'Gli aborti tardivi (tra le 14 e le 23 settimane) hanno maggiori probabilità di essere indagati rispetto a quelli precedenti, perché sono molto meno comuni e è più probabile che venga trovata una causa'.



Gli aborti spontanei stanno diventando più comuni?

La Gran Bretagna ha il terzo più alto tasso di nati morti nei paesi sviluppati (classifica 33 su 35).

'Il numero crescente di mamme anziane è una buona ragione per presumere che l'aborto spontaneo - in qualsiasi fase della gravidanza - sia in aumento', afferma Ruth.

Negli ultimi 20 anni, il numero di nuove mamme di età superiore ai 40 anni è quasi triplicato, passando da 9.336 nel 1989 a 26.976 nel 2009. 'Proprio come le donne anziane trovano più difficile concepire, troveranno anche più difficile tenere duro una gravidanza '.

Per saperne di più: dopo un aborto spontaneo: come affrontare l'aborto spontaneo



Perché gli aborti tardivi parlano più degli aborti precoci se sono così comuni?

Dopo 12 settimane, le future mamme sono considerate in una fase più sicura della gravidanza rispetto a quelle delle prime settimane, ma non è sempre così.

Ovviamente l'aborto è devastante in ogni fase e anche se hai subito una perdita nelle prime settimane dovresti permetterti di soffrire come desideri. In seguito, gli aborti spontanei possono essere particolarmente difficili da affrontare, poiché le madri devono subire il trauma del parto.

Le celebrità Lily Allen, Amanda Holden e Kelly Brook hanno tutti sofferto per l'agonia di un aborto tardivo - la perdita di un bambino che era quasi abbastanza grande da vivere. Ruth sottolinea che gli aborti tardivi sono molto insoliti, con cifre che mostrano solo l'uno o il due per cento delle donne che perdono bambini nel secondo trimestre.

'Abbiamo quello che sembra essere un gruppo di perdite a lungo termine, ed è facile supporre che questo potrebbe essere un problema, ma non lo è', dice. 'È solo una terribile coincidenza che tre celebrità in stato di gravidanza abbiano subito la stessa tragedia in così poco tempo.'

Lettura Successiva

Cosa mangiare in gravidanza - stai mangiando i cibi giusti?