Pre-eclampsia: quali sono i segni di pre-eclampsia e quali sono i rischi?




Emma Kim / Getty

La pre-eclampsia è una complicazione potenzialmente grave durante la gravidanza che alcune donne possono sperimentare. Ecco tutto ciò che dovresti sapere sulla condizione.

avena e yogurt

Che cos'è la pre-eclampsia? Spieghiamo esattamente di cosa si tratta, i sintomi, come individuarlo e come può influire sulla gravidanza.




Che cos'è la pre-eclampsia?

La pre-eclampsia colpisce 1 su 10 gravidanze complessive e ben una su cinque prime gravidanze. Si sviluppa nella seconda metà della gravidanza in qualsiasi momento dopo 20 settimane. Sebbene la maggior parte dei casi sia lieve, una prima gravidanza su 100 è così gravemente compromessa che esiste un serio rischio per la vita del bambino e persino della madre.



È stata descritta come 'la malattia delle teorie' perché nessuno sa davvero che la causa esattamente. Sebbene al momento siano in corso numerosi progetti di ricerca significativi, la biologia alla base rimane scarsamente compresa. Ciò che è noto è che la condizione ha le sue origini nella placenta.

La placenta è un organo davvero sorprendente che nutre e sostiene il tuo bambino in crescita portandogli cibo e ossigeno dal sangue. In caso di pre-eclampsia qualcosa va storto con la placenta che interferisce con l'afflusso di sangue tra madre e bambino. Ciò si traduce in alta pressione sanguigna.

I segnali della placenta danneggiata interrompono anche la funzione renale. I rifiuti che devono essere espulsi dal corpo rimangono nel sangue, mentre le proteine ​​preziose che dovrebbero rimanere nel sangue perdono nelle urine.




Segni di pre-eclampsia: esiste un test pre-eclampsia?




sturti / Getty

Molto spesso i segni della pre-eclampsia sono troppo sottili nelle fasi iniziali, quindi non viene rilevato fino a quando non è troppo tardi per fare qualcosa al riguardo.

Tuttavia, a causa dell'enorme numero di vittime come causa della pre-eclampsia ogni anno (quasi 76.000 donne e 50.000 bambini in tutto il mondo), i medici stanno cercando di sviluppare un modo più efficiente per i test precoci della condizione.

Uno studio di scienziati austriaci, che è stato pubblicato sul New England Journal of Medicine, ha rivelato che un semplice esame del sangue potrebbe determinare se una madre svilupperà pre-eclampsia, anche se non ci sono ancora sintomi tangibili. Funziona monitorando i livelli di proteine ​​nel sangue di una donna per vedere se sono a rischio.

Il dottor Verlohen, che ha condotto lo studio, ha dichiarato: 'Questo ci consente di evitare consegne pretermine e ritardi nell'avvio del trattamento'.

La cosa principale, tuttavia, è il fatto che ora è possibile escludere in modo affidabile l'insorgenza della malattia per una settimana; questo ridurrà considerevolmente l'ansia per la madre. '

Non è ancora noto quando (o se) questo sarà disponibile sul servizio sanitario nazionale.




Perché la pre-eclampsia è così grave?

'La pre-eclampsia uccide circa 1000 bambini e 7 donne ogni anno', spiega Ann Marie Barnard, amministratore delegato dell'azione benefica sulla pre-eclampsia.

'Il problema è che la maggior parte delle mamme non ne ha ancora sentito parlare e coloro che spesso non si rendono conto di quanto possa essere grave. Molte donne che hanno sofferto di pre-eclampsia ci chiedono: 'Perché non lo sapevo?' Perché quando succede e fa male è la cosa più terrificante. '

'Ci sono diverse crisi e risultati negativi che le donne possono sperimentare con la pre-eclampsia', spiega la professoressa Catherine Nelson-Piercy, consulente medico ostetrico presso il Guy's and St. Thomas 'Hospitals Trust e Queen Charlotte' e il Chelsea Hospital di Londra. 'Questi includono Eclampsia e sindrome di HELLP. L'ecampsia è una grave forma di pre-eclampsia che provoca convulsioni nella madre, mentre con la sindrome di HELLP è un disturbo combinato della coagulazione del fegato e del sangue. '

Un'altra crisi che a volte può accadere è il distacco della placenta, in cui la placenta viene via. Le donne possono anche sviluppare problemi ai reni, problemi al fegato e problemi ai polmoni (edema polmonare). '

Poiché non esiste una cura per la pre-eclampsia oltre al parto, molti bambini devono essere indotti prematuramente e purtroppo non tutti sopravvivono.




Sintomi pre-eclampsia: cose da cercare




Hero Immagini / Getty

La pre-eclampsia è particolarmente pericolosa perché spesso non ci sono sintomi iniziali visibili. Una combinazione di aumento della pressione sanguigna e proteine ​​nelle urine suggerisce pre-eclampsia e questo è ciò che la tua ostetrica cercherà ai tuoi controlli prenatali di routine.

'Molte donne non capiscono l'importanza dei loro controlli prenatali di routine', spiega Ann Marie. 'Penso che molto vada avanti pensando:' Oh dio, non un altro appuntamento prenatale ', in particolare se si sentono tutti accaldati e infastiditi e devono sedersi e aspettare a lungo.' Ma partecipare a ogni appuntamento prenatale è una delle cose più importanti che puoi fare per salvaguardare la salute di te e del tuo bambino in crescita.

Dovresti prendere la pressione sanguigna e fornire un campione di urina ad ogni appuntamento prenatale. Non perdere mai un appuntamento e se devi cancellarne uno, riprogrammalo il prima possibile.




Conoscere i segnali di avvertimento pre-eclampsia




hotoAlto / Frederic Cirou / Getty

Durante le fasi più avanzate della pre-eclampsia, le donne possono manifestare uno o una combinazione dei sintomi elencati di seguito. Anche se non sei stato identificato come affetto da ipertensione o proteine ​​nelle urine, questi dovrebbero sempre essere presi sul serio. I sintomi includono:

• Gonfiore o edema: una certa quantità di gonfiore, in particolare le caviglie gonfie, è normale durante la gravidanza. L'edema associato alla pre-eclampsia tende ad essere accompagnato da un rapido aumento di peso e coinvolge il viso e le mani. Può accendersi molto all'improvviso.
• Gravi mal di testa - di solito nella parte anteriore della testa.
• Cambiamenti nella visione, inclusa perdita temporanea della vista, luci lampeggianti, visione offuscata o sensibilità alla luce.
• Mal di stomaco, di solito sotto le costole sul lato destro
• Sensazione di malessere
• Vertigini
• Bisogno di andare a fare una pipì meno spesso
• Improvviso aumento di peso, in genere più di 2 chili in una settimana




Non dare mai per scontato che sia normale

'La natura della pre-eclampsia è che a volte le donne non soffrono di ipertensione e non ricevono proteine ​​nelle urine', spiega Ann Marie. 'Il tipo di sintomi che queste donne potrebbero presentare sono un mal di testa persistente e un dolore al fegato sotto le costole sul lato destro. Il problema è che questi sintomi potrebbero anche essere respinti come normali effetti collaterali della gravidanza successiva ', avverte.

'La maggior parte delle donne ha un po' di gonfiore e la maggior parte delle donne ha un po 'di indigestione, motivo per cui molte delle cose che puoi vedere con la pre-eclampsia possono essere spiegate o fraintese come reazioni relativamente normali alla gravidanza.'




Sii assertivo




JGI / Jamie Grill / Getty

Ascolta il tuo stesso corpo e se non ti senti bene con nessuno dei sintomi sopra descritti, non ignorarli e non lasciarti andare alla spiegazione che sono semplicemente gli effetti collaterali comuni di una gravidanza normale. Potrebbero non esserlo.

'Può essere difficile sfidare ciò che i professionisti medici ti stanno dicendo perché penso che la maggior parte di noi provi un enorme rispetto per loro e pensiamo che lo sappiano meglio ... ma a volte non lo fanno', afferma Ann Marie.

'Nella mia esperienza le donne di solito sanno quando qualcosa non va, ma a volte devono essere molto più assertive. So che questo è spesso difficile, soprattutto quando sei incinta e potresti sentirti un po 'vulnerabile. Ma tante volte ho donne che mi dicono: 'Sapevo che qualcosa non andava, ma nessuno mi avrebbe ascoltato'. Se sei preoccupato che nessuno ti stia ascoltando e trovi difficile fare storie, porta con te qualcuno che possa essere il tuo avvocato e portavoce. '




Fai sempre il check out

Il motivo per cui crediamo che le morti da pre-eclampsia siano prevenibili ', spiega il professor Nelson-Piercy,' è che la maggior parte delle donne che muoiono di pre-eclampsia muoiono a causa della loro alta pressione sanguigna. 'Se la pre-eclampsia è diagnosticato rapidamente e l'ipertensione arteriosa trattata in modo rapido ed efficace, dovresti essere in grado di impedire alle donne di morire per un ictus o sanguinamenti alla testa, motivo per cui la maggior parte delle donne muore di pre-eclampsia in questo paese. Si tratta di controllare la pressione sanguigna.

Puoi avere la pressione alta e sentirti assolutamente bene. Non causa necessariamente sintomi. Ma se hai sintomi dovresti andare a vedere la tua ostetrica e far controllare la pressione sanguigna.

'Se le donne si sentono diverse, malate o semplicemente fuori posto, anche se il loro prossimo appuntamento non è per diverse settimane, dovrebbero comunque andare a vedere il loro medico di famiglia o la loro unità di valutazione giornaliera. La maggior parte degli ospedali ha un sistema di risveglio durante la valutazione del giorno, non è necessario un appuntamento. Quindi fatti dare un'occhiata. '




Chi è più a rischio?

Al momento i medici non sanno perché alcune donne ottengano la pre-eclampsia, mentre altre no. Tuttavia, hanno identificato alcuni gruppi specifici di donne che sono noti per essere a maggior rischio. 'Ogni donna in un gruppo ad alto rischio dovrebbe ricevere 75 mg di aspirina al giorno dalla 12a settimana di gravidanza', spiega il professor Nelson-Piercy. 'Questo vale anche per ogni donna che ha due dei più moderati fattori di rischio come il sovrappeso e gli over 40'.

I gruppi ad alto rischio includono:
- Donne che hanno sofferto di pre-eclampsia durante una gravidanza precedente - Donne che soffrono di una delle diverse condizioni croniche. Questi includono malattie renali croniche, alcune malattie autoimmuni come il lupus, ipertensione cronica e diabete di tipo 1 o di tipo 2.

I gruppi a rischio moderato includono:

  • Le donne che hanno una prima gravidanza hanno più di 40 anni o si aspettano multipli.
  • Le mamme che hanno avuto un intervallo di oltre 10 anni tra una gravidanza e l'altra
  • Donne il cui BMI ha almeno 35 anni alla prima visita.
  • Le persone con una storia familiare - cioè una sorella o una mamma che hanno sofferto di pre-eclampsia.



Dovrò andare in ospedale?




sturti / Getty

Le linee guida del NICE raccomandano che le donne con pre-eclampsia siano ricoverate in ospedale ', spiega il professor Nelson-Piercy. 'E certamente credo che questo dovrebbe sempre essere il caso.' Tuttavia, alcuni ospedali ritengono che le donne con sintomi lievi di pre-eclampsia possano continuare a casa con un monitoraggio più frequente presso le loro unità di valutazione giornaliera.

La pre-eclampsia può diventare molto rapidamente un'emergenza potenzialmente letale. Se sei in ospedale puoi stare tranquillo sapendo di essere nelle migliori mani possibili. 'Una volta che sarai in ospedale sarai monitorato con molta attenzione', spiega il professor Nelson-Piercy. 'Se sviluppi complicazioni molto gravi come l 'distacco della placenta sei nel posto giusto.'




Per quanto tempo rimarrò?

Una degenza prolungata in ospedale, soprattutto se si hanno altri bambini piccoli da prendersi cura, può essere difficile, soprattutto se non ti senti nemmeno male, ma è importante seguire il consiglio dei tuoi medici. 'Dico ai miei pazienti che dal momento in cui viene diagnosticata la pre-eclampsia, è probabile che debbano essere consegnati entro due o tre settimane', spiega il professor Nelson-Piercy. 'Tuttavia, a volte è possibile, anche se inusuale, che le donne rimangano fino a 10 settimane prima della consegna.'




Cosa succederà in ospedale?

Una volta diagnosticata la pre-eclampsia, ciò che ti succede in ospedale dipenderà da quanto è avanzata la tua gravidanza. 'Se sei in ritardo nella gravidanza, verrai portato in ospedale per il parto', spiega il professor Nelson-Piercy. 'Se una donna ha raggiunto le 37 - 38 settimane non ha senso aspettare oltre perché il suo bambino è maturato.' In questa fase l'opzione più sicura per madre e bambino è quella di indurre il travaglio.

Se la gravidanza è meno avanzata, i medici valuteranno i rischi per te rispetto ai rischi per il tuo bambino. 'Come medici diamo sempre priorità alla salute della madre', spiega il professor Nelson-Piercy. 'Se la madre è molto malata, le verrà consigliato di interrompere la gravidanza, indipendentemente dalla gestazione. Ma se avesse solo 33 settimane proveremmo a prolungare la gravidanza un po 'più a lungo perché sarebbe molto meglio per il bambino. '




Come sarò monitorato?




Jose Luis Pelaez Inc / Getty

Una volta in ospedale, tu e il tuo bambino sarete attentamente monitorati. È possibile che le vengano somministrati medicinali ipertesi per aiutare ad abbassare la pressione sanguigna e possibilmente medicinali per prevenire attacchi. Di solito le verranno somministrate compresse per la pressione sanguigna. 'Questi non controllano la vera malattia', spiega il professor Nelson-Piercy, 'controllano solo la pressione sanguigna'.

Oltre a monitorare continuamente la pressione sanguigna e i cambiamenti nei livelli di proteine ​​nelle urine, verranno eseguiti esami del sangue per cercare segni di coinvolgimento renale o epatico a seguito della pre-eclampsia. Potrebbero anche essere somministrati farmaci per prevenire convulsioni e / o eparina per prevenire la coagulazione del sangue.




Come sarà monitorato il mio bambino?

Il flusso sanguigno limitato tra te e la tua placenta può comportare un ridotto apporto di ossigeno e sostanze nutritive al tuo bambino. Ciò può significare che non continua a crescere come previsto.

Una volta che si sospetta o si conosce la pre-eclampsia, il bambino sarà attentamente monitorato in modo da poter essere consegnato prima che qualsiasi problema di crescita diventi grave. Decisioni difficili sorgono quando si sviluppano gravi problemi di questa natura nei bambini di età inferiore alle 28-30 settimane. I medici devono quindi valutare la possibilità del bambino di sopravvivere al di fuori dell'utero contro quelli se la gravidanza può continuare.

Se hai meno di 36 settimane, verranno somministrate iniezioni di steroidi per aiutare a maturare i polmoni del tuo bambino ', spiega il professor Nelson-Piercy. 'Questo viene fatto al momento del ricovero perché non è possibile prevedere esattamente quando il bambino dovrà essere consegnato.' Una volta in ospedale, la frequenza cardiaca del bambino verrà regolarmente controllata e gli ultrasuoni verranno utilizzati per verificare la sua crescita e il suo benessere.




In che modo influenzerà la mia nascita?

Ad un certo punto le preoccupazioni sulla tua sicurezza e / o quella del tuo bambino possono significare che il lavoro deve essere indotto. Data la tua condizione e la natura di un parto indotto, ciò significa che tu e il tuo bambino avrete bisogno di un monitoraggio extra durante il travaglio e potreste non essere in grado di avere il tipo di lavoro e di consegna che speravate. Tuttavia, la maggior parte delle donne con pre-eclampsia ha consegne vaginali. Se il tuo bambino nasce prematuro, lo speciale team di assistenza al bambino sarà in allerta.




Cosa succede dopo la nascita?




Ariel Skelley / Getty

Per la maggior parte delle donne la consegna inverte tutti gli effetti della pre-eclampsia. Tuttavia, questo miglioramento è talvolta preceduto da una crisi finale. 'Togliere la placenta elimina la causa ma non tutti gli effetti', spiega il professor Nelson-Piercy. 'Quindi non è affatto raro che le donne peggiorino un po' dopo aver consegnato prima che alla fine migliorino. '




Di quali controlli postnatali avrai bisogno?

Le donne saranno molto spesso sottoposte a compresse per la pressione sanguigna quando saranno rimandate a casa ', spiega il professor Nelson-Piercy. 'A meno che non abbiano un'ipertensione preesistente, non avranno bisogno di prenderli oltre i 4-6 dopo il parto.' Avrai anche bisogno di controlli più frequenti sulla pressione sanguigna e dovrai andare dal tuo medico per un consiglio su riducendo il dosaggio.

Ancora una volta, NICE raccomanda che chiunque abbia pre-eclampsia venga riesaminato a 6 settimane per assicurarsi che l'ipertensione e le proteine ​​nelle urine siano scomparse. Devono anche essere informati sui loro rischi a lungo termine. '




Ci sono implicazioni a lungo termine?

Avendo avuto pre-eclampsia sei più a rischio a lungo termine di sviluppare ipertensione e malattie renali in età avanzata. Sei anche più a rischio di ricorrenza nelle gravidanze successive.

La storia di una mamma

Kerry Thomson, 36 anni, è mamma di Angus, 1 e un nuovo fascio di gioia. Era incinta di 27 settimane del suo secondo figlio quando ci parlò della sua esperienza pre-eclampsia.




'Avevo tutti questi sintomi, ma tutti continuavano a dirmi che faceva parte di una normale gravidanza'

Era la mia prima gravidanza e mi sentivo assolutamente bene a parte un po 'di malattia mattutina. Poi sono arrivato a circa 35 settimane e ho appena iniziato a sentirmi davvero schifo. Lavoravo ancora e mi sentivo davvero marcio. Ero molto stanco, sentivo la nausea e poi ho iniziato a vomitare a caso ogni paio di giorni e ho avuto un forte dolore al petto.

Ho detto alla mia ostetrica di questi sintomi durante il mio appuntamento di 36 settimane che ha detto: 'Oh, è del tutto normale. Spesso quando si arriva alla fine della gravidanza si ha una scarica di ormoni e ci si sente molto come nel primo trimestre ”. Non ero mai stata incinta prima, quindi non l'ho messa in discussione. Perché dovrei?

Ho continuato a lavorare fino a 37 settimane ma è stata una vera lotta. Ricordo di aver lasciato il lavoro un giorno e di aver cercato di entrare in autostrada nelle ore di punta. Poi improvvisamente la mia bocca ha iniziato a riempirsi di sangue. Ricordo che mi trascinavo nella mia borsa cercando di ottenere qualcosa per arginare il flusso, mentre cercavo di attraversare il traffico e mi chiedevo cosa diavolo avrei dovuto fare. Ero da solo alle 6.30 di notte, a miglia di distanza da casa e non sapevo se avrei dovuto fermarmi o cosa. Alla fine sono riuscito a fermarlo con un biglietto di parcheggio. (Ora so che la mia conta piastrinica era così bassa che il mio sangue non si stava coagulando correttamente.)

Quando finalmente sono tornato a casa e mio marito mi ha visto con il sangue in cima, ha detto che pensava che avrei dovuto parlarne con l'ostetrica. Ma il giorno dopo l'ho menzionato in ufficio e uno dei ragazzi la cui moglie aveva appena avuto un bambino ha detto: 'Ma le donne non hanno il 50% in più di sangue nei loro corpi durante la gravidanza? Forse hai appena avuto un taglio alle gengive o qualcosa del genere e hai sanguinato di più. 'E ho pensato:' Oh sì, ha senso. '

In realtà l'ho detto al mio medico di famiglia. 'Sono preoccupato di avere pre-eclampsia.'

Quando andai in congedo di maternità, vomitavo ancora a caso e non mi sentivo bene. A 38 settimane ho trascorso un fine settimana sentendomi un po 'mal di testa. Il lunedì mi sono svegliato con un forte mal di testa proprio davanti alla mia testa. Ho preso un po 'di paracetamolo e non si spostava. Il giorno dopo non era meglio. Sapevo che la mia ostetrica aveva una clinica ai GP di martedì, quindi ho telefonato e le ho chiesto di richiamare.

Ho portato il cane a fare una passeggiata e mentre eravamo fuori la mia visione è diventata strana. Mi sembrava che il terreno stesse arrivando per incontrarmi e sapevo solo che non era giusto. Sapevo della pre-eclampsia perché mia nonna l'aveva avuto quando è nato mio padre.

Verso le 14:00 la mia ostetrica non aveva ancora telefonato, quindi ho telefonato di nuovo solo per dirmi 'Oh, mi dispiace davvero che ci siamo dimenticati che è in vacanza.' Ho quindi provato a chiamare la mia altra ostetrica della comunità, ma era fuori servizio. A questo punto mio marito si stava davvero preoccupando e ha insistito sul fatto che andassi dai dottori per farmi controllare la pressione sanguigna e le urine.

pollo allo zenzero all'aglio

Ormai erano circa le 4.30 del pomeriggio. Mentre ero seduto nella sala d'attesa della chirurgia, l'ostetrica della comunità mi richiamò. Quando ho spiegato i miei sintomi, ha detto: “Vedi cosa dice il medico di famiglia, ma se mi avessi appena detto quei sintomi al telefono, ti avrei detto di portarti direttamente in ospedale. Ma come lo vedi, sarà in grado di consigliarti. '

'Mi ha detto che era un'emicrania e che dovevo solo andare a casa e riposare.'

Così ho detto al mio medico di famiglia i miei sintomi e ho spiegato che avevo una storia familiare di pre-eclampsia e che ero preoccupato di averlo. Ha testato la mia urina che era chiara e ha preso la mia pressione sanguigna. Era 127/77 che ha detto non era eccezionale, ma la mia prenotazione nella pressione sanguigna era 100/60. Quindi gli ho detto che per me andava bene, ma lui ha semplicemente detto: 'No, va benissimo. Hai appena avuto un'emicrania. È molto comune alla fine della gravidanza. Vai a casa, verrà il tuo momento. '

Quindi sono tornato a casa. Fortunatamente mio marito non è così blasé per le cose. Ha detto: 'No Kerry, sono davvero preoccupato per te. Penso che dovremmo telefonare all'ospedale. 'Ora viviamo in una zona rurale e il nostro ospedale è a circa un'ora di distanza. Non volevo davvero preoccuparmi di andare fino in quel modo solo per sentirmi dire di nuovo che avevo un'emicrania e che ero rimandato a casa. Per fortuna mio marito si è arrabbiato abbastanza, così ho telefonato all'ospedale e mi hanno detto di entrare, quindi ho accettato molto scontrosamente e malvolentieri. Onestamente pensavo che saremmo tornati a casa. Non avevo nemmeno intenzione di prendere la mia borsa. Abbiamo persino portato il cane con noi.

'Non ero preparato quando hanno detto che volevano indurmi subito.'

Una volta arrivati ​​in ospedale mi hanno lasciato una traccia e mi hanno prelevato la pressione sanguigna, l'urina e un campione di sangue. Nelle prossime due ore abbiamo continuato a vedere sempre più medici. Hanno preso più sangue e il livello del medico ha iniziato a diventare sempre più senior quando sono entrati.

In quel momento mi sentivo come se mi facessero molte domande casuali, principalmente su ciò che la mia vescica stava facendo. Quanto spesso stavo facendo pipì? Di che colore era? Ricordo di aver detto che dovevo fare pipì tutto il tempo, ma non stava uscendo davvero nulla e che era una specie di giallo luminoso. Pensavo che ciò fosse dovuto alle mie vitamine prenatali e alle pressioni sulla vescica del bambino in crescita. Poi hanno tirato fuori un martello a patella e hanno iniziato a bussare a ginocchia, gomiti e polsi.

L'ostetrico poi mi chiese se avessi avuto una sensazione di formicolio in bocca. Per circa due settimane avevo avuto questo ronzio in bocca. Quasi come spille e aghi. Pensavo di essere allergico a qualcosa. Quando ho detto al dottore l'ho visto lanciare un'occhiata al suo collega. Fu allora che il penny iniziò a cadere davvero che qualcosa non andava. Apparentemente quando la tua funzione renale inizia a perdere l'equilibrio elettrolitico nel tuo corpo inizia a cambiare e questo provoca il ronzio nella tua bocca.

I dottori lasciarono la stanza e quando tornarono mi dissero che soffrivo di pre-eclampsia e sindrome di HELLP perché avevo le piastrine basse e le mie funzioni renali ed epatiche erano completamente disattivate. Ricordo che mi dicevano che dovevano indurmi subito. Ero così scioccato. Ho chiesto se potevamo portare il cane a casa e tornare la mattina. Ero totalmente impreparato e per niente nel giusto stato d'animo.

'Ricordo solo di aver pianto e detto alle ostetriche,' Sono così spaventato. Sono così spaventato '

Essere indotti non è stata una bella esperienza. L'ho trovato davvero spaventoso, doloroso e invasivo. Avrei voluto un parto naturale senza droghe. Quello che ho ottenuto non è stato niente del genere. Ero disteso sulla schiena con un catetere, un monitor della pressione arteriosa e una flebo. Perché era piuttosto tardi la sera hanno detto che ci sarebbero volute almeno 24 ore, quindi hanno mandato mio marito a casa. Ma una volta che il mio lavoro è andato avanti, le cose sono progredite molto velocemente. Non avere qualcuno che ami per supportarti è stato davvero spaventoso. Ricordo solo di aver pianto e detto alle levatrici: 'Sono così spaventato. Sono così spaventato '. Per fortuna è tornato indietro nel tempo per vedere Angus nascere, ma è stato toccante andare avanti se ce l'avrebbe fatta.

'Sembrava che qualcuno mi avesse dato fuoco dall'interno.'

Dopo la nascita di Angus ho avuto questo grande euforico massimo. Non ero nemmeno preoccupato quando il dottore è entrato e ha detto: 'Kerry, siamo davvero preoccupati che tu possa avere un attacco'. Spiegò che dovevano somministrarmi un farmaco chiamato solfato di magnesio attraverso un'infusione continua per 24 ore e che dovevano mettere prima una dose di carico che poteva farmi sentire abbastanza male. Questo era l'eufemismo del secolo. Mentre il dottore andava a farlo, il mio telefono squillò ed era mio fratello.

Non credo nemmeno di avergli detto addio. Ho appena buttato giù il telefono e ho vomitato. Sembrava che qualcuno mi avesse dato fuoco dall'interno. Il solfato di magnesio fa dilatare i vasi sanguigni e il calore iniziale che genera nel tuo corpo è orrendo. Per fortuna questo è durato solo per la prima mezz'ora in cui la dose di carico ha avuto effetto. Perché è un farmaco così potente che devono esaminarti ogni ora per 24 ore. Controllerebbero la mia temperatura respiratoria, i riflessi, la pressione sanguigna. Ero ancora in sala parto e hanno lasciato le luci accese per tutta la notte. Mi sarei appena assentito e mi avrebbero svegliato di nuovo. Era come la tortura cinese dell'acqua. È stato piuttosto triste.

Ho dovuto rimanere in ospedale per un'intera settimana. Ogni giorno chiedevo se potevo andare a casa ma i miei esami del sangue erano ancora fuori. Mi sono anche gonfiato un paio di giorni dopo la nascita ed ero abbastanza itterico. Alla fine mi è stato permesso di andare a casa, ma ho dovuto andare al mio intervento medico tre volte alla settimana per farmi prendere la pressione sanguigna e il mio esame del sangue. Ho anche dovuto iniettarmi nella pancia ogni giorno per 6 settimane con un fluidificante del sangue. Ero così pieno di lividi alla fine.

'Mi sono sentito molto arrabbiato per molto tempo dopo'

Mi sono molto arrabbiato per molto tempo, in particolare nei confronti del mio medico di famiglia. Ho faticato molto per un po ', ma non lo sento più. Sto bene, Angus sta bene e tutto è andato bene. Sono stato in grado di lasciarlo andare, ma per molto tempo lo avrei rivissuto più e più volte nella mia testa e avevo davvero bisogno di parlarne '

Stranamente la decisione di avere un altro bambino non è stata difficile. Ho 36 anni e abbiamo sempre saputo che volevamo tre bambini, se possibile, quindi abbiamo pensato. Bene, andiamo avanti. Non mi ha mai scoraggiato. Davvero no. Quello che ne esci è semplicemente fantastico.

Questa volta non mi affido a nessun altro. So quali sono i miei sintomi e se ne riscontro uno sono di nuovo in ospedale. Non aspetto un appuntamento per l'ostetrica e non aspetto che qualcuno mi torni a chiamare.




Chi può aiutare?

Se tu o qualcuno che conosci soffre di pre-eclampsia o siete preoccupati per la pre-eclampsia L'azione sulla pre-eclampsia può fornire informazioni e supporto.

Se sei incinta e preoccupata o non ti senti bene, contatta immediatamente il tuo medico di famiglia o l'ostetrica.

Hai sofferto di pre-eclampsia durante la gravidanza? Hai qualche consiglio per altre mamme in attesa o vorresti condividere la tua storia? Vai alla nostra pagina Facebook per essere coinvolto!

Lettura Successiva

Giorno del rapporto scolastico: cosa fare quando il bambino riceve un cattivo rapporto scolastico